Il presidente Jay Clayton è pronto a lasciare la U.S. Securities and Exchange Commission (SEC) dopo che il presidente Donald Trump lo nominerà come prossimo avvocato degli Stati Uniti per il Distretto Sud di New York. Con la sua partenza, l’industria della crittovaluta spera che la SEC approvi finalmente un fondo di scambio Immediate Edge exchange-traded fund (ETF).

Jay Clayton esce dalla SEC, cosa significa per l’approvazione dell’ETF di Crypto e Bitcoin

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione del Procuratore Generale William P. Barr venerdì. „Il Presidente Trump intende nominare Jay Clayton, attualmente presidente della Securities and Exchange Commission, come nuovo procuratore degli Stati Uniti per il Distretto Sud di New York“, si legge nella dichiarazione. „A nome del presidente, ringrazio Jay per aver accettato questa nomina“.

L’imminente uscita di Clayton come presidente della SEC fa ipotizzare a molti come il cambiamento influenzerà l’industria della crittovaluta, compresa la probabilità che un ETF bitcoin venga approvato dalla SEC.

Jake Chervinsky, consigliere generale di Compound e professore aggiunto al Georgetown University Law Center, ha twittato: „La cattedra della SEC è uno dei più importanti funzionari statunitensi per la regolamentazione della crittografia. La sostituzione del presidente Clayton avrà un impatto enorme sull’industria (nel bene e nel male). La nostra possibilità di ottenere l’approvazione e la chiarezza dell’ETF su una vasta gamma di questioni per gli anni a venire è in bilico“.

L’investitore miliardario e CEO di Galaxy Digital Mike Novogratz ha dichiarato: „Devo pensare che [Jay Clayton] lasciare la SEC sia un bene per BTC. Rende l’ETF più probabile. Speriamo che il suo successore sia un futurista“.

Michael Arrington, fondatore di Techcrunch, Crunchbase e Arrington XRP Capital, ha commentato su Twitter:

Comunque sia, Jay Clayton che lascia la SEC è una vittoria per gli appassionati di crypto e sound money di tutto il mondo. Si spera che faccia meno danni come un americano.

Sotto lo sguardo di Clayton

Sotto lo sguardo di Clayton, tutte le proposte per un ETF bitcoin sono state respinte. Uno scettico bitcoin, ha detto nel settembre dello scorso anno che non vede il bitcoin trading su una borsa importante fino a quando non sarà „meglio regolamentato“. Il presidente ha sollevato diverse preoccupazioni, come la difficoltà di scoprire il prezzo per gli investitori che cercano di incassare su crypto. James Angel, professore alla McDonough School of Business della Georgetown University, ha detto al Cointelegraph: „Non lo vedremo [bitcoin ETF] sull’orologio di Jay Clayton“.

Nel frattempo, la SEC dispone di un commissario cripto-commissario. Hester Peirce, spesso conosciuta come „mamma criptica“, è stata nominata per un secondo mandato come commissario della SEC. Ha cercato di convincere i suoi colleghi della commissione che è il momento giusto per approvare un ETF bitcoin. Il mese scorso, Peirce ha detto che c’è una crescente domanda di crypto, soprattutto tra gli investitori istituzionali. A febbraio ha presentato la proposta del Token Safe Harbor „per colmare il divario tra regolamentazione e decentramento“. Esso concede agli emittenti di gettoni un’esenzione triennale dalle leggi federali sui valori mobiliari. Alcune persone nel criptospazio vogliono che Peirce assuma il ruolo di presidente della SEC dopo la partenza di Clayton. A febbraio, ha detto la mamma cripta:

L’approccio della Commissione a questi prodotti bitcoin scambiati in borsa è frustrante perché rivela una testardaggine ostinata di fronte all’innovazione.

Nel frattempo, il presidente della Commodity Futures Trading Commission (CFTC), l’autorità di regolamentazione dei derivati degli Stati Uniti, Heath Tarbert, ha chiesto ad altre autorità di regolamentazione di adottare un approccio meno restrittivo e su misura per la regolamentazione dei cripto. Inoltre, il presidente Trump ha recentemente nominato il pro-crypto Brian Brooks, ex consulente generale della cryptocurrency exchange Coinbase, come principale regolatore bancario.

Clayton rimarrà come presidente della SEC mentre il Senato valuterà la sua nomina. Inoltre, l’attuale procuratore generale del Distretto Sud di New York Geoffrey Berman si è rifiutato di dimettersi fino alla conferma di Clayton da parte del Senato.